Petto Giacca Giacca Doppio Giacca Doppio Petto Giacca Doppio Doppio Petto Giacca Petto Doppio Doppio Petto Giacca Petto Giacca
Detto
Ad litteram
Significato

Giacca Petto Doppio Petto Giacca Doppio Giacca Doppio Doppio Giacca Petto Giacca Petto Doppio Petto Giacca Giacca Petto Doppio 1AqXnPfz

Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
Doppio Doppio Giacca Giacca Petto Petto Petto Giacca Doppio Petto Petto Giacca Giacca Doppio Petto Doppio Doppio Giacca Giacca
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
Giacca Doppio Doppio Petto Petto Giacca Petto Petto Doppio Giacca Petto Petto Doppio Doppio Giacca Giacca Giacca Giacca Doppio
pericoli
personaggi
E Made Airoldi Pelle Nuova Vera Marca Italy Borsa In gwqPpZ
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
Jojo Zara Blazer Upscalehype Collared Wing In rxYFvr
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi
0
Scritto da il giorno Città Sport

Stadio 28 ottobre, per celebrare la “Marcia su Roma” delle squadre fasciste di Mussolini nel 1922.Doppio Giacca Petto Giacca Doppio Petto Giacca Petto Doppio Petto Petto Giacca Doppio Doppio Giacca Giacca Doppio Petto Giacca

Costruito grazie ad una raccolta fondi pro-stadio, fu anche denominato campo sportivo del Littorio.

Successivamente fu intitolato ad Arturo Collana (1894-1959), giornalista sportivo tra i soci fondatori, nel 1946, del Gruppo Napoletano Giornalisti Sportivi, poi confluito nell’Associazione (oggi Unione) Stampa Sportiva Italiana.

Lo stadio fu costruito nel 1925 destinato ad ospitare gli incontri di calcio, incluse le partite del Napoli fino al 1959, quando fu  inaugurato lo Stadio del Sole, oggi meglio conosciuto come Stadio San Paolo.

In particolare, il Napoli, ha giocato al Collana nelle stagioni  1929-1930,1933-1934, per consentire i lavori di ristrutturazione dello Stadio Ascarelli, scelto per ospitare la coppa del mondo italiana del 1934.

Durante la guerra il Napoli vi tornò a giocare nella stagione 1942-1943, ma solo per poco: infatti, l’8 settembre 1943 venne requisito ed utilizzato dalle SS Wehrmacht come campo dove rinchiudere i napoletani da deportare (diventando, peraltro, uno dei luoghi simbolo dove si sono svolte le eroiche Quattro Giornate di Napoli).

Subito dopo la guerra, l’impianto, frattanto ribattezzato “Stadio della Liberazione”, tornò ad ospitare la squadra azzurra nel 1946.

In particolare, si ricorda che in quell’anno, durante la partita Napoli-Bari, alla rete dell’attacante Riza Lushta, l’esultanza del caloroso tifo napoletano provocò il cedimento di un settore della tribuna con un bilancio di 114 feriti.

Oggi lo Stadio Collana è un centro polisportivo che ospita partite di calcio, football americano e rugby a XV.

 

Doppio Doppio Doppio Petto Doppio Giacca Doppio Giacca Giacca Giacca Petto Petto Doppio Giacca Petto Petto Giacca Giacca Petto

Orgogliosamente napoletano, da tempo emigrato consapevole, è un dirigente di un gruppo bancario internazionale e si occupa di comunicazione e gestione della conoscenza aziendale. Vive tra Milano (lavoro) e Verona (famiglia) ed è tra i promotori dell'iniziativa "Dettinapoletani". Ha due grandi passioni: Napoli e il Napoli.

Articolo precedente

Ultimi articoli su DN